L’ evento WallSusa non si è svolto solo nelle giornate dal 22 al 24
settembre, ma è partito ben 10 giorni prima, con l’ inizio dei lavori ad
Avigliana e Bussoleno di Escif muralista proveniente dalla Spagna, poi l’ arrivo
di Alleg che ha contribuito con lo splendido muro a Villarfocchiardo, l’ eroico
passaggio di Eron a S.Didero, che ha lavorato una notte intera partendo il
giorno successivo, infine Aladin con il suo messaggio di battaglia popolare sul
muro che da Foresto guarda direttamente le zone interessate ai progetti del
cantiere farlocco.

ALLEG – Villar Focchiardo


Eron – San Didero

In questi giorni i tra i Valsusini vi è stata una vera e propria gara di
solidarietà per stare accanto agli artisti durante i lavori, rimpinzandoli di
cibi, marmellate fatte in casa, coccole e chiacchiere. Il risultato è stato
eclatante e contagioso, tanto che altri bravissimi artisti della Valle (Chiara e
Francesco) si sono prodigati in murales da schianto.


Escif – Bussoleno


Aladin – Foresto

Con la cornice di colori autunnali adesso nei paesi esistono su alcuni muri vere
e proprie opere d’ arte che lanciano messaggi chiari su ciò che rappresenta la
nostra lotta e la nostra determinazione.


Zerocalcare per Wallsusa

Il venerdì ci ha raggiunto Zerocalcare che non ha bisogno di presentazioni,
così come Piero Gilardi e U net, insieme a Marco Bailone, hanno illustrato una
serie di modalità per dare un contributo ai conflitti attraverso l’ arte e
tutte le sue variabili. Il fine è quello di fare informazione e sensibilizzare
le persone dall’ indifferenza, che è un po’ il male peggiore del nostro mondo.


Escif – Avigliana

Il sabato finalmente, chiunque ha potuto prendere bomboletta e pennello in
mano, sulla SP233, sotto gli imponenti pilastri dell’ autostrada che dal nero
cancello tav di Chiomonte porta verso la statale per Bardonecchia. Quella
strada che potrebbe raccontare le ingiustizie e il dolore vissuto dagli
attivisti durante le giornate che dal 27 giugno 2011 ci impediscono di
raggiungere i luoghi a noi cari, ora racconta con immagini e messaggi fatti da
mani e capacità artistiche differenti i nostri valori. Muri che parlano di api e
fiori, che gridano libertà, che descrivono il tutt’uno con la natura di cui
facciamo parte. Muri che scherzano e muri che ricordano il grigiume inteso in
senso lato dei nostri avversari. Ma come hanno ben rappresentato Marco Bailone e
Alleg, verranno come mangiati dalla forza della natura o meglio schiacciati
dalla nostra grandezza… perché se col cuore noi agiamo, lo ha espresso bene la
scritta enorme sul pilone autostradale, a costo di esporci, sappiamo fare grandi
cose…


Cyop e Kaf – Wallsusa / Chiomonte

Questa è stata la nostra risposta alla condanna penale per imbrattamento che
hanno subito Blu e alcuni attivisti, centinaia di mani di tutte le età, hanno
dato colore al grigio cemento che non si vuole in questa Valle malgrado le
motivazioni economiche legali e ambientali che continuiamo a ribadire.


Blu – cantiere T.a.v. / Chiomonte

Noi siamo questo, siamo goffri e musica, siamo anziani e pennelli, siamo bambini
e colori, colori che resteranno anche quando l’ inverno riempirà di grigio la
natura che ci circonda, perché noi c’ eravamo ci siamo e ci saremo sempre.


Marco Bailone – Wallsusa / Chiomonte

Un enorme ringraziamento a tutti gli artisti, nomi importanti, nomi sconosciuti,
dj, a tutti i comitati e tutte le persone che hanno partecipato dando il proprio
contributo, per ottenere un risultato che marcia a senso unico contro un solo
grande obbiettivo: ORA E SEMPRE NO TAV.


Mr. Fijodor – Wallsusa / Chiomonte


Croma – Wallsusa / Chiomonte


3vetro – Wallsusa / Chiomonte


Francesco – Rivera


Alleg – Wallsusa/Chiomonte


Chiara – Villardora


Tilf – Wallsusa/Chiomonte


Cares – Wallsusa/Chiomonte

N. – Wallsusa/Chiomonte